Gomma Layout

Gomma layout
  • Varie
  • Puoi leggere i commenti e lasciare il tuo (beta)

Ci sarebbe anche qualche versione precedente, ma insomma.

Versione 1
La versione 2 è perduta, causa accidentale cancellazione, da qualche parte la dovrei avere in locale

Versione 3
Versione 4
Versione 5
Versione 6
Versione 7
Versione 8.1
Per potere usare un carattere occorre che esso sia installato nel tuo sistema, se il carattere è installato il suo nome verrà mostrato col quel carattere altrimenti non è installato e la sua attivazione non produrrà alcun effetto.
dimensioni del testo T T T T T T T T
Puoi colorare altri elementi e scegliere fra più colori e anche l'immagine di sfondo e la Testata Attualetestata
Ci sono già configurazioni preimpostate cui puoi aggiungere la tua


Gomma Layout è un modello di sito che con css e javascript consente di cambiare anche offline molte impostazioni, colori, caratteri, dimensioni, tutto accessibile dal pannello che si apre da configura layout (javascript abilitato e browser recenti che leggono getElementById e simili) abilitando il cookie le impostazioni vengono conservate. Le impostazioni di colore possono essere anche salvate e richiamate, sempre dal solito pannello.


 
Velocissimo aggiornamento del giorno dopo di quello sotto e qualche necessaria correzione del testo allegro sotto

pare ci sia un passo avanti con relativa facilità (javascript è sempre lingua straniera per me) ora il pannello corposo di colori generato da un documen.write, che fra l'altro produce al volo il codice che quindi non si scarica e non devo nemmeno scriverlo io linea per linea per tutte quelle linee di codice, ora all'onmouseover cambia colore al pannello che lo contiene, cioè è una prova per vedere di capire come sfruttarlo al meglio, come aggiornamento veloce mi pare sufficiente, ora vedo se posso ripristinare il css di questa versione e non quello della successiva e mettere a posto quello che serve per far andare il vecchio con ciò che provo col nuovo, ieri è andata bene vedremo oggi. Be' in locale funziona nella nuova versione funziona però la pagina sta diventando pesantuccia, anche oltre di quello che sembra dal codice che non vengono visualizzati i due pannelli, cioè il browser deve digerire anche più del tanto che scarica e non so se con sistemi recenti tutto fila liscio quindi devo cominciare a pensare di trasferire questa pagina in una nuova per alleggerire qui.

aggiornamento volante in data diversissima dal resto della pagina - venerdì 20 agosto - prime ore della notte - in occasione dell'annuncio su Punto Informatico della prossima versione - trattasi di pezza veloce per ripristinare l'efficienza della pagina

non ho capito bene come sono riusito a mettere una pezza veloce senza modificare il javascript ma solo l'aggiornamento che nasconde momentaneamente il pannello dei colori che rallentava parecchio la pagina, ora si genera cliccando su questo link e quindi la pagina rallenta solo dopo. E senza eccessive prove aggiorno l'aggiornamento


Aggiornamento di Domenica notte già domani da ore 31 Maggio 2004

Questo aggiornamneto non era molto previsto, tanto che in locale ho una nuova versione da definire e non so perfettamente se con l'aggiornamento va a posto o succedono sconquassi, già devo aggiornare pure il css per dare effetto a quello che c'è nell'aggiornamento che faccio perché aprendo l'editor di testi è uscito un discorso che in poco tempo con sorpresa mi ha portato a un array corposo di colori che se tutto funziona dovrebbe comparire nella pagina, speriamo, allora copio incollo dall'editor e aggiungo la tavolozza come è venuta fatta senza troppi accorgimenti grafici.

Nel mezzo di tutte le mie ricerche sperimentali di linguaggi speciali calamitanti per lo stupore delle possibilità di comunicazione si arriva sempre che il miglior editor di linguaggi è sempre un editor di testi, tutto lo sviluppo di linguaggi informatici riceve risorse anche inconsapevoli per la particolare realtà stessa dell'ambiente che apre un oceano di possibilità mai immaginate prima, nessun uomo pare abbia descritto a parole la realtà di comunicazione diretta contemporanea fra persone distanti qualsiasi distanza in tutti i momenti attraverso comunicazione scritta e permanente, prima di questa inattesa rivoluzione.

I nuovi mondi aprono possibilità non considerate, ogni convenzione comune basata su argomenti di tradizione è sotto osservazione per possibile e come ipotesi sempre probabile inapplicabilità per capovolgimento di condizioni prima determinanti.

Le condizioni che hanno determinato degli eventi necessitati da limiti materiali oggettivi se cadono affossano ogni pretesa logica di sussistenza di questi eventi oltre le condizioni che li hanno determinati. In termini informatici non si può limitare la produzione di patate a poche cassette se c'è richiesta per grossi convogli. Dei pazzi lascerebbero produrre un bene limitato a pochissimo delle sue possibilità e senza costi di produzione e in più non avendo più il controllo sulla produzione.

Tutto il sistema di costi tradizionale viene travolto dall'assenza oggettiva di limitazione di produzione del singolo oggetto digitale in numero di copie limitato solo dal volere quelle copie.

Per logica informatica si deve poter avere un numero illimitato di copie per ogni singolo oggetto digitale e sono le pretese di chi vuole con artificio la sopravvivenza di quei limiti per ragioni economiche tradizionali a essere fuori dalla nuova logica economica determinata dalle nuove condizioni. I limiti di produzione non sono mai stati accettati se non per limiti materiali che non ci sono ora.

In ogni caso è dato il fatto che dei limiti non ci sono più e se dei limiti hanno determinato una tradizione economica il loro non limite ora determinerà necessariamente dei nuovi limiti diversi molti non ben delineati in un normale periodo di rivoluzione di prospettive inaspettate.

Non ci sono più certi limiti, limiti che non superano i veri limiti materiali di distribuzione logica delle risorse materiali disponibili, ed essendo questi i limiti nemici da avversare e non potendo considerarsi chi non si adopera per abbatterli ogni convenzione economica tradizionale è non più necessaria e sicuro che non avrà ancora influenza a lungo come prima necessariamente l'aveva per ragioni oggettive di limiti materiali.

Un cieco non vedrebbe le possibilità impensate che una comunicazione scritta permanente interattiva comunicante interconnessa live in tutto il pianeta non può che avere per sua natura di eccezionalità assoluta. Il fatto che non è stata mai codificata una possibilità simile e gli sviluppi di un tale ambiente pone ogni logica precedente chiamata per giustificare condizioni e limiti non più pertinente per descrivere le nuovi condizioni diverse.

Un mercante del medioevo che attraversasse un mercato moderno di materiale digitale impazzirebbe. L'economia attuale è per il sistema informatico economia medievale determinata da condizioni oggettive poste da limiti evidenti ora caduti.

Del resto è inimmaginabile che si possa pensare di mettersi a difendere dei limiti che si è sempre cercato di superare, un limite importa se pone difficoltà al raggiungimento di un fatto, se il fatto non è più determinato dal limite il limite caduto è un obiettivo e una vittoria e solo gli spaesati si porrebbero a difesa della permanenza di limiti non più insuperabili per necessità.

Di fatto se esiste la possibilità che le copie del materiale digitale circolante sia moltiplicabile per numeri non limitati che dai numeri stessi nessuno può coscientemente porre un limite di qualcosa a queste quantità è la stessa quantità che ha già sommerso per volume ogni tentativo di limitare l'illimitabile.
Un venditore d'acqua non può contare sul suo pozzo quando è sommerso da un'alluvione.

Dunque è dato che il miglior editor rimane un editor di testi. Questo lo scrivo in un editor di testi che poi devo copia incollare in un aggiornamento in php di una pagina disegnata con un layout che scritto e che scrive in xhtml e css e via javascript genera dei cambiamenti di classe e di colori e di immagini e caratteri che genera un nuovo layout non scritto prima nel sito, se non come possibilità, che è un generatore di template in xhtml e css che offline cambia via javascript e conserva via cookie le impostazioni scelte.

Già lo dissi, che l'impostazione può essere salvata con nome ed essendo conservata determina tutte le impostazione scelte opzione per opzione, il salvataggio interessa non tutte le impostazioni ma sono limitate ai colori di tutti credo gli elementi della pagina, anche le poche immagini si possono cambiare, poche perché sono solo due per pagina, testata e sfondo ma esse stesse si possono cambiare da una pagina che al contrario contiene molte più immagini di quelle che si dovrebbe poter vedere in una pagina sola.

Mi è sembrato simpatico che cambiando colore di sfondo e immagine trasparente si genera uno sfondo con immagine di colore diverso. I limiti, riconosciuti per questo tipo di layout sembra al momento essere il numero di cookie conservabili secondo le impostazioni dei browser. Ciò è una circostanza imprevista per me per il solito motivo che non sono mai stato un coder javascript, non essendo un coder non ho risparmiato sui cookie prima di scoprirne i limiti, scoperti non poteva essere neanche tanto facile ridurre i cookie, riduzione necessaria per salvare un'impostazione scelta che salva un cookie.

Certo se avessi le giuste conoscenze javascript avrei dovuto aver finito da tempo gomma layout.
Ci sono anche dei vantaggi a essere inesperti in javascript, non sembra plausibile che vi siano vantaggi a non conoscere di più qualcosa, invece non conoscendo tutte le versioni fatte nei tempi delle diversità dei non standard e usando solo i metodi più comuni e standard non dovrei aver rischiato di scrivere codice non standard, in sostanza i javascript dovrebbero essere full standard per mancate conoscenze di codice comunemente conosciute a un coder e non non full standard compliant sempre per lo stesso motivo, veramente, a dire veramente, attualmente, almeno nella versione nuova in locale, sto usando un codice javascript, un if di cui mi hanno detto che non può essere del tutto corretto.
Ho anche promesso di usare una versione più sicura, di fatto mi sto fidando delle console che non ritornano errori.

Il salvataggio con nome determina la caratteristica di generatori di layout molto facilmente conservabili, già il sito conserva se stesso nelle modifiche ma anche consente di scrivere un nuovo layout, secondo le impostazioni che vengono salvate nelle skin, anche senza il salvataggio il sito genera layout, ma salvando si possono aggiungere tutti i layout che si vogliono, meglio per ora forse parlare di skin, meglio layout tutti i layout che si producono possono aggiungersi alla lista di skin selezionabili.
Questo è quello che veramente avrei già fatto se fossi stato un coder javascript.

Per questo una collaborazione non mi sarebbe certo d'impaccio. Ora si può fare via javascript aggiungendo linee alla select che adesso cambiano le skin attraverso funzioni cumulative di tutte le opzioni scelte che si possono salvare con nome.

In ogni caso alle possibilità offerte almeno offline si determina il limite di 20 cookie.

Questo genere di layout funzionante anche offline offre uno sviluppo condizionato dal poter conservare massimo 20 cookie.
Importante quindi era riuscire a usare un solo cookie per salvare una decina di altri cookie, in effetti dei 20 cookie tutti si potrebbero salvare in una option ma essendo il layout per sua caratteristica modificabile al volo negli aspetti più diversi, forse è meglio conservare solo le skin, le altre impostazioni possono essere anche più facilmente ricordate e si può volerle cambiare più spesso. A parte le immagini forse, in effetti mettendoci pure le combinazioni di colore di sfondo e immagine trasparente si dovrebbe pure poter conservare in negli skin

Effettivamente avrei dovuto pensarci prima quindi nella nuova versione, se finisco tutto secondo i piani ottimistici dovrei associare anche al cookie che salva le impostazioni il cookie del colore di sfondo e l'immagine, sembra una sciocchezza ma un semplice colore di sfondo costa a gomma layout un cookie, come gli altri colori del resto, quasi ogni altro colore costa un cookie e riesce a costare meno della somma di tutti i cookie che servirebbero perché stessi colori sono associati a parti diverse, ovvero poi il layout grafico è costruito per colorare con pochi colori tutto il layout.

Sviluppi immaginati: Oltre all'inserimento di funzionalità da colla layout, oltre a consentire di aggiungere una combinazione salvata direttamente come combinazione nella option e quindi poter cancellare option, certo se si potrà scrivere nella select si dovrà pure poter cancellare, quindi un altro pulsante, salva e cancella.

Interessante che già ora se qualcuno prova qualche combinazione che gli piace oltre a poterla usare naturalmente può indicarmela mandando solo i valori di alcuni cookie e posso aggiungerla al javascript, comparirà come un altro nome nella lista delle skin attuali.

I colori, questo era lo sviluppo che volevo cominciare ad affrontare, constatando che i limiti che ho superato coi link per i loro stati e coi capilettera quindi pseudo elementi e pseudo classi, limitati dal dover usare delle classi e relativo corposo codice non vi sono nei colori di altri elementi, quindi la strada sembra un array multidimensionale di colori, forse più facile in rgb che dovrebbe consentire di cambiare colore a un elemento da una lista con molti più colori di quelli di adesso, come adesso il cookie salverebbe il colore, già vedo le difficoltà che mi mangerenno un sacco di tempo, perché non c'è solo il comando che intercetta il valore dell'array ma la distribuzione di tutti questi comandi per ogni valore dell'array in un campo gestibile via mouse.

Altro sviluppo che dovrei fare consentire di scegliere un carattere scrivendolo e al solito si dovrebbe visualizzare gomma layout con quel carattere se si ha installato.

I caratteri costano però più dei colori, un colore è la millesima e più parte di un possibile array mentre un carattere è un nome. Però in effetti i caratteri che si volessero aggiungere non dovrebbe esserci difficoltà a farlo e quindi anche a cancellarli, insomma roba complicata di più di quella che non so come sono riuscito a superare fino adesso. Quindi gli sviluppi importanti sarebbero se arrivassero i colori e anche i caratteri a inserimento.

Colori, quanti? Con l'array non dovrebbero esserci problemi, cioè gli array di colori ci saranno sempre stati il più difficile ancora è il campo di come selezionare i valori, o una barra di scorrimento, sono più orientato al campo, quindi quanti colori anche di pochi pixel ci possono stare in un'area ragionevole, a esempio dovrei prendere i pannelli attuale e infatti prendo quelli, quindi ora 82 colori che ognuno occupano nel mio sistema mediamente in pixel, aprire il browser fare uno screnshoot inserire l'immagine qui Screenshoot pannello attuale leggere le misure calcolare in pochi pixel.

In effetti sto prendendo la misura su una pagina non aggiornata che restituisce un layout fuori controllo, ma siccome il pannello viene più grande la prendo larga, limitare di solito non conviene, misura strana 31 x 24 quindi fare pure la media, 31 per un'area di 744 pixel quadrati e 24 per una di.. 576 secondo la calcolatrice, chissà se sto facendo giusto, media di questi due, 660, uff per un pelo, quindi radice quadrata, numero non intero facciamo pari 26, 660 al limite sarebbero 660 colori, uno per pixel, moltiplicato gli 81 tasselli di ora, e stanno fuori gli spazi fanno, 53000 colori, sembrano assai di assai, prima proverò con qualcosa più pratico, mettiamo 10px per colore, quadrati, quindi 3 pixel per tre, facciamo 4 pixel, 4 x 4 quindi 16 pixel quadrati. A colori stiamo quello diviso 16 cioè tremila e rotti, non sarebbe male.

Quindi array, allora, non ci riuscirò mai a fare questo array da solo, se si leggesse quello che non ho ancora pubblicato si capirebbe meglio. Array, allora, r g b da 0 o 1 ma tanto diviso sedici, neanche so se da 0 o da uno! Allora da, controllato da 0 a 255 quindi 256 diviso sedici, numeri molto standard quindi sono andato a finire, 16 valori per ogni lato dell'array, quindi secondo questa teoria 256 al cubo farebbe que numero assai, provo, ma che chissà che conti sto sballando, insomma con sedici valori otterrei sui 4000 colori.

Un array con 4000 colori non sarebbe male, come far prendere colore ai campi, la cosa necessaria sembra che i campi stessi usino l'array, non certo le classi come è adesso, non ho ecceduto col codice quando si poteva risparmialo scrivendo tutte quelle classi, ma ho risparmiato coi colori usando quelle stesse classi già che comunque ci dovevano essere per via di psuedo classi e pseudo elementi.

4000 colori 16 valori in rgb, da 0 16 a 32 e come che sono, multipli di 16, 16 per qualcosa quindi per i che va da 0 15 cosa? Vale la sua cifra e poi k è quello per un altro 0 fino a 15, che poi dev'essere 1 e sedici, quale zero, allora da 1 16, così, non c'è il nero? Mi sa di si, e neanche sottoneri, se il più basso è uno. Ho idea che metterò qualche colore a parte, andiamo avanti, niente nero nero per ora. Quindi per quella scala r è quel numero e così g e b e tutti e tre? Tre di quei indici che ognuno produce un multipo di 16 e una combinazione di rgb e ai pixel? Lo sfondo deve prendere i valori quindi il background dell'elemento e cambiare il colore all'onmouseover? Al click facilità di uscita altrimenti all'onmouseover il cambio e al click l'uscita, e quindi problema di entrata, se si parte con l'onmouseover problemi con l'uscita dal pannello, ma onmouseover sembra essenziale, quindi?

On mouseover, onmousedown uscita onclick ripartenza? E sono tre comandi per 4000! Quanto fanno? Non sembra granchè una grandissima soluzione, 12 eventi!!! Uno per riga di codice, 12000 righe!!! Array di eventi, ma dove sono? Anche se si può scrivere sempre tutte quelle righe rimangono poi? Di sicuro già c'è qualcosa di più pratico ma dove? 12000 righe!!!

Ma che discorsi sempre 4000 sono, 4000 righe quante sono, il js pesava 15kb ed si vede facile, si vedrebbe di facile se come non facevo da tempo aprivo prima l'editore di html invece che quello di testi. 500 e rotte righe, quindi si può fare pure lo sperpero di codice!!!

15 500 4000 15 per 8, sì come non detto, 120, si potrebbe ancora fare ma poi per ogni pannello quindi o numeri più ragionevoli o usare un solo pannello, una parola questa del solo pannello.

Che cambia in un pannello, totalmente la funzione. Tentativo di fattibilità con meno colori, almeno 100 J, facciamo 500 colori, per ora razionamento, 500 sono molti molti di più di 81 comunque. Allora non sedici ma? 1 a 8 ? 256 diviso 8 32 e che ci faccio ero a 16, quindi 500 colori, 256 diviso 500 non c'entra niente, 500 diviso tre 256 diviso questo quindi, 167, non torna niente, sa che conti ho fatto o sto facendo o continuando a fare, che è 167? Un terzo dei colori ma non centra niente col 256, da 1 a 8? 512, mi pare quello giusto quindi 512 colori con array che va tre volte da 1 a 8 e linee di codice?

512 per pannello, quindi come l'intero javascript senza l'array di colori per ogni pannello, è accettabile? 512 colori lo fanno accettare, 8 pannelli per 500 colori, ma non è vero perché molti pannelli ne avranno ancora 81 quindi per ora arrivati a questo punto 500 ma i limiti del codice è inferiore del calcolato per altri limiti, pseudo classi e pseudo elementi che fanno quanti pannelli? Contati, 4 quindi se ho accettato quello prima dovrei arrivare a 2000 e 48 ma prima provo l'8. 512 colori, vediamo. Da 1 a 8 a 1 a 8 da 1 a 8, i k j e che fanno?

Come potrebbe essere quest'array? Dovrò usare un write per vedere che faccio ma so fare solo dopo prove perfino questo e devo fare un array di colori? Insomma non conoscendo i mezzi chissà con che facilità si possa sfruttare qualcos'altro per evitare tre funzioni a 16 pixel ora diventati 48m, cioè 7pixel, grandoccio come quadratino per molti colori sembra. Mi sa che passerà del tempo prima che mi riesca di farlo per benino anche se semplificato a questo modo, per questo questi colori fanno parte degli sviluppi che si considerano importanti se ci saranno.

Be' comincia a sembra interessante:

Col=new Array()
for(i=0;i<33;i++){
Col[i]=i*8}





for (i=0;i<33;i++){
document.write('-'+Col[i]+'-')
}

Con questo ho uno dei 16 valori di un colore; che quindi dovrei poter mettere in una funzione che genera i tre rgb. Ci provo subito con lo sfondo della pagina di prova: comincio a scriverla direttamente qui: allora:

function Colora (imbratta){
for (i=0;i<33;i++){

ce ne vogliono tre di quelli però, quindi:
Col=new Array()
for(i=0;i<33;i++){
Col[i]=i*8}
Scol=new Array()
for(i=0;i<33;i++){
Scol[i]=i*8}
Bol=new Array()
for(i=0;i<33;i++){
Bol[i]=i*8}

Che dovrei provare con un

for(i=0;i<33;i++) {
document.write('rgb('Col[i]+','+Scol[i]+','+Bol[i]+')')}

naturalmente questa è sbagliata ne basta uno array come quello e poi tre cicli for consecutivi cosa che imballa i browser se gli faccio scrivere pure i div collo sfondo preso dall'array, nell'editor l'ho visto e non è male solo che è enorme, sono ancora troppi anzi credo aver sbagliato i conti, altro che 500. Ho ridotto e ho ottenuto un numero gestibile dal browser almeno per un pannello ora vedo se posso come posso far scrivere i div coi colori direttamente qui, devo aggiungere una classe con per le dimensioni e far scrivere direttamente qui e quindi salvo il javascript e lo linko e aggiungo qui i colori dovrebbe venire simpatico, ancora c'è da fare ma il fatto che l'array e corposo sono riuscito a metterlo su in poco tempo lascia sperare quindi devo vedere come far scrivere quello che ho usato un document.write direttamente qui. E quindi copia e incollare questo nel testo e provare



Fine del testo dell'editor di testi e metto il javascript che produce il pannello di colori e buonanote che sono quasi le quattro, vediamo se riesco ad aggiornae prima di dormire

qui c'era un altro document.write, rimosso per lo stress dei browser

Se ci riesco forse per il giorno dopo, qindi la data sopra è retrodatata di un giorno sempre che ci riesca ad aggiornare prima di questa notte. L'array di colori c'è, sono riuscito con l'aiuto di Mich a fare scrivere i colori qui lì qua vicino e quindi un passo è stato fatto. Basta, per ora vedo se aggiornando non combino casini che in locale ho una versione diversa e inoltre non mi devo dimenticare di ricaricare i file modificati e aggiunti. Bho, vediamo come procede.
Al massimo ora provo a mettere una griglia ai colori, così ho idea che senza vengono meglio, ma la metto lo stesso una griglia.

Va be' ho capito che già ho cambiato troppe cose per non creare qualche inconveniente sostituendo il css nuovo al vecchio, ma lo lascio così magari mi sbrigo a mettere online la versione che sto finendo ora, vediamo come viene il pannello dei colori, che dovrò vedere di rendere più logico prima di usarne effettivamente uno.


Aggiornamento di domenica 23 Maggio - aggiornamento provato e si usa

Ora le pagine sono in php, c'è un collegamento a un motore che cerca in pagine che non ci sono più, il robot da un certo giorno non si fa più vedere, la cache l'ha scaduta da quasi una settimana e in pratica, non trova niente di quest'ultima versione.

Questione php, per motivi di praticità e quindi salute, mi fa molto comodo usare il php per far generare le pagine, se conoscessi questo linguaggio probabilmente dovrei imboccare questa strada, ma nella lista delle mie scarse conoscenze dei linguaggi che uso nel sito il php raccoglie il punteggio più alto, siccome per le caratteristiche del sito, il suo funzionamento anche offline e il php la limiterebbe, il php non è primo piano per ora mi prometto di non cominciare a vedere di aumentarne le dosi. Non c'è niente d'installato con cui uso il php da remoto, semplici inclusioni generano il codice che si ripete, e comincio ad avere difficoltà a tenere le fila dei vari pezzi, il menù è generato con php, questo già mi sembra tanto, poi viene configurato sempre via javascript e css, il cookie è sempre javascript e completamente in locale. In locale sto preparando i sottomenu, che dovrebbero essere generati in php con complicazioni di percorsi che mi preoccupano, se ci riesco il php per me qui è a posto. Si prefigura quindi che invece di immettere contenuti si espande la forma e sempre gli stessi contenuti, tanto il sito è forma, sto sviluppando l'aspetto tecnico e anzi a essere esatti, il contenuto è secondario, sic!. La vedo così in questo momento anche se quanto prima abbandono ogni ulteriore ricerca tecnica e mi butto sui contenuti, la cosa è partita da una quasi facezia in termini tecnici,
tutto è cominciato dal consentire in un sito il ridimensionamento dei caratteri oltre i limiti di certi browser, altri browser non ne hanno bisogno, che non è una facezia, ma che tecnicamente richiede pochissimo, solo per questo, ma tirando questo è si formato un grappolo di cui non vedo esattamente il peso complessivo e quanta forza servirebbe spremerlo fino all'osso, chi dice che sia il più adatto per farlo? Da quanto ne so, per quel che conosco, non dovrei essere in un lista anche molto lunga dei più adatti, ma intanto mi devo adattare E alla richiesta di risorse per un ulteriore sviluppo devo constatare che collaborazioni sarebbero molto utili, quindi dovrei cercare dei collaboratori o più esattamente aprire il sito alle collaborazioni.

In locale ho una versione quasi identica, tranne I sottomenù (ancora da finire) che però ha una disposizione dei file delle cartelle e delle inclusioni completamente diversa, se non mi voglio confondere ulteriormente quindi devo vedere di finire presto, per ora continuo a usare questo sistema di aggiornamento. Nella nuova versione dovrebbe essere a posto un collegamento a uno pseudo-blog che userò per i commenti e quindi anche aprirò a collaborazioni.

Fine aggiornamento? Comincio a stancarmi, già tutto è sufficientemente complesso oltre la mia accettazione di complessità, speriamo non si complici ulteriormente

Non correggo il testo, ho preso questa decisione, per ora, come è venuto lo lascio.
Tranne quello di cui mi accorgo entro 5 minuti dopo che l'ho pubblicato. :)

Linea sotto per provare l'aggiornamento via php così lascio la index al suo posto è aggiorno solo l'aggiornamento.

Aggiornato a mercoledì sera dello stesso giorno di sotto

Da qualche ora online è già devo fare correzioni, correzioni di correzioni fatte all'ultimo con la stranezza della fretta che aumenta quando devo completare, dunque bug di questa versione prima di eventuali correzioni che penso di mantenere per qualche pagina: il colore dei link sul corpo del testo non prende lo stile e non viene cambiato dai pannelli dei colori che usano javascript per cambiargli di classe e quindi assumere un altro stile. Già penso sapere da cosa dipenda perché ha sempre funzionato.

Provato a fare la validazione solo della index, in effetti mi aspettavo errori, anche se validavo spesso coll'editor però, quindi in effetti me ne aspettavo pochi di errori, che ci saranno ma non nella validazione credo, comunque se già erano valide prima non dovevo aspettarmene molti. Comunque trovo sempre meno errori e nell'ultima validazione non c'erano. (aggiunta, mi sono ricordato, mi aspettavo errori perché l'editor mi segnala errori javascript ma i browser e le console non dicono niente, quindi in effetti un problema anche se solo per l'editor ma c'è.):

Devo fare questo discorso, in qualche versione devo averne il testo, che penso userò lo stesso qualche volta ma siccome ora non c'è me lo ridiscuto di nuovo.

Per le mie conoscenze per quanto mi riguarda non dovrei poter fare queste pagine usando questo codice, ho una certa esperienza nel fare pagine ma non col codice che ho usato pochissimo, massimo qualche breve linea di codice per correggere bug, tranne che nei primissimi tempi in cui avrò fatto pure qualcosa di complicato con le tabelle e i codici, mi pare addirittura un accampamento di tende, codici che ho poi abbandonato senza mai più tornarci, (sto scrivendo a pezzi, questa frasi sono successive al pezzo successivo) non usato e dimenticato.

Per capire esattamente la questione basta considerare che frequentavo il forum di html.it per questioni di grafica. Sic. Codice quindi di mescolamento di forme e colori come piani di disegno di colori prodotti automaticamente da programmi di colori e forme colla stranissima condizione di avere mezzi in grado di rappresentare graficamente il reale ma in sé capaci di produrre rappresentazioni di grafiche non derivate da azioni volontarie di rappresentazioni di forme e colori, che vorrei dire? Un programma di grafica nello stesso tempo offre un mezzo evolutissimo di rappresentazione grafica della percezione visiva del reale e dell'immaginario e solo con applicando delle formule basate su forme e colori disegnano una quantità sterminata di possibilità.

Come editor usavo un editor visuale, un classico wygiwys, così classico che credo sia stato uno dei primi editor di questo genere, solo che nel forum di html.it ho incontrato qualcuno che lo usasse solo dopo che se non ci veniva più da mesi.
Di passaggio quindi dal forum di codice html, che in realtà non so, so il mimino per distribuire i pochi tag che uso che servono per i fogli di stile.

Ho cominciato a usare i fogli di stile con l'editor visuale senza conoscere un : del linguaggio, però non ci è voluto molto a capire che non era una materia da non approfondire.
In realtà il forum di html lo frequentavo pure ma solo per rispondere a questioni risolvibili con un editor visuale, che in effetti non erano poche ma ho conosciuto nessuno che affrontasse le questioni come avrei fatto coll'editor che usavo, che deve essere non molto dissimile da altri e che so vagamente come potrebbero essere.

Niente codice dunque ma senza sapere bene come imparai a usare i fogli di stile, ricordo pure che sapevo così poco da non sapere che ai quattro bordi di un elemento si possono assegnare stili diversi. Si sa che il forum però consente di imparare senza aspettarselo e infatti un giorno senza avere intrapreso uno studio sistematico del linguaggio ho fatto l'esame per curiosità alla scuola online di css del w3c? e avrei scoperto che li conosco quanto dicono che bisogna sapere. Sono sicuro che non ho mai pensato di riuscire a scrivere fogli di stile con la facilità cui mi riesce.

Esattamente il discorso che volevo fare, ho uno stranissimo vantaggio nell'usare i fogli di stile non conoscendo certe cose rispetto a se avessi queste conoscenze. Uso tag al mimino che determina un punto di arrivo per la scrittura del codice non per ricerca di compatezza e chiarezza del codice ma perché non scrivo la pagina col codice html, né prima avevo fatto validazioni con meno di centinaia di segnalazioni di errori, come può fare un editor visuale che quello usavo, così dall'html senza avere fatto nessuno studio approfondito dell'xhtml mi sono trovato delle pagine in questo linguaggio, non scrivo xhtml perché sono così esperto in html che posso pure scrivere in corretto xhtml, scrivo in xhtml perché non conosco altro linguaggio di scrittura del codice oltre ai css.

Mentre ora mi occorre scrivere codice javascript, linguaggio che ho sempre usato coll'editor ma che conosco meno dell'html, al massimo avrò fatto prima qualche cambio di immagine per un pulsante.

Continua sopra. Un po' si è andato determinato questa impostazione tipo blog ma mi sa che almeno per ora la conservo. Quindi correggere il bug del cambio di colore dei link e mettere online questo pezzo provando la modifica per parti del sito e non più versione per versione. Cambiare un foglio di stile e inserire questo pezzo. Ho provato e l'ho corretto anche se dovrebbe influenzare la versione senza javascript ma per le caratteristiche del sito me ne preoccupo poco se non posso dare un stile colorato ai link, per ora almeno. Non so se devo cominciare a pensare pezzi in qualche altra pagina, però, quindi devo aggiungere un voce css e mettere lì tutti i discorsi su di loro.

Aggiornato Mercoledì 19 Maggio 2004 - attualmente ci sono 4 pagine nel sito, tutte raggiungibili dal pannello che si apre da "Configura Layout" Una per scegliere i colori, un'altra per i caratteri e un'altra per le immagini e lo sfondo e questa, le voci del menù principale sono di prova e portano a pagine in costruzione. Tutto continua a funzionare anche offline, cambiando un'impostazione non si dovrà attendere di riscaricare la pagina.
É passato un po' di tempo dall'ultimo aggiornamento ma ci sono sostanziali novità, una nuova pagina da cui si può scegliere l'immagine della testata e dello sfondo e il colore di sfondo e combinare anche colore e immagine di sfondo ma soprattutto sono riuscito a consentire di salvare e richiamare una combinazione di colori. La nuova pagina e il salvataggio è sempre raggiungibile dal pannello che si apre da "configura layout", accanto a un menu da cui si può scegliere fra diverse combinazioni pre-impostate (altra novità) c'è un tasto che consente di salvare con nome la propria combinazione che prenderà il posto dell'ultima voce nel menù accanto.

Per il momento mi sa che metto online l'aggiornamento e poi mi dedico a fare le pagine che per ora hanno solo la voce nel menù, questo aggiornamento ha richiesto molto tempo perchè ho rivisto molte cose, compresa l'aggiunta di un nuovo pannello nella pagina da cui si scelgono i colori, ora si possono differenziare i colori delle voci del menù generale da quelle che fanno aprire i pannelli, modifica che si è resa necessaria per consentire una più ampia scelta di colori, altrimenti impostando un colore chiaro e uno scuro per il menù non rimanevano disponibili molti colori adatti per entrambi gli sfondi.

Un altro motivo per cui è passato un po' di tempo è che nel frattempo mi sono imbattuto in Colla Layout, niente javascript questa volta, solo css, online per ora c'è solo la prima prova che ho fatto, sempre per rispondere alla richiesta di qualcuno sul forum di html.it, Colla Layout è un'implementazione di position:fixed che va sui browser che non lo supportano, addirittura fin dalla versione 4 dei suddetti famigerati navigatori, per cui è finito che ho dato un colpo al cerchio e uno alla botte, già quasi pronta ho una versione molto più curata e ricca di indicazioni, ma per il momento bisogna contentarsi di questa.

Abbasta, metto online quello che c'è, poi finisco Colla Layout e poi cerco di completare qui, in programma ho anche di aggiungere la possibilità di postare dei commenti, penso che mi servirò di un blog per questo, non è molto ortodosso, ma cosa c'è di ortodosso qui?
Si noterà dai paragrafi in basso che avrei dovuto mettere online un precedente aggiornamento, ma quando lo stavo per fare non ricordo più bene cosa è successo, di solito quando sto per finire mi metto a fare qualche modifica che se ne tira dietro un'altra che non va in giro da sola.


 
Aggiornato a Fine Aprile
C'è una nuova pagina, fondamentale, dove da una lista corposa di colori si possono impostare molti elementi.
Attualmente ci sono tre pagine, questa e altre due accessibili. da "Configura Layout".
Prossimo aggiornamento, visto il ritardo di questo non mi sbilancio, facciamo tra una decina di giorni.

A che passo ora? Sono impaziente di buttarmi sugli sfondi, oltretutto sono riuscito ad alleggerire i javascript così ho ancora margini per aggiungere funzionalità, ma prima di tutto voglio vedere se con l'aiuto di Mich_, un mod del forum di html.it, riesco a fare salvare le impostazioni per poterle richiamare, sarebbe meglio dire che voglio vedere se Mich_ riesce a mettere in piedi questa funzione perché io non so proprio dove mettere le mani. La vedo dura ma l'obbiettivo è grosso, in pratica dopo aver impostato tutto ciò che gommalayout permette si dovrebbe poter salvare tutte quelle impostazioni e richiamarle in qualsiasi momento quindi si avrebbero a disposizioni un po' di configurazione diverse sempre pronte senza bisogno di dover settarle una ad una. Speriamo bene.

Le novità, il sistema del cookie,

Inutile precisare che continua a essere tutto molto provvisorio e quindi anche i colori, sto cercando di mettere a punto principalmente il lato tecnico e non sempre fila tutto liscio, ho perso quasi un giorno per sistemare uno stranissimo comportamento che poi ho scoperto dipendere dall'avere scritto un gruppo di classi coll'iniziale minuscola mentre poi nei javascript che li richiamavano avevo usato le iniziali maisucole, :( , teribbbile, non sapevo dove sbattere la testa, il tutto complicato dal fatto che sul browser monopolio invece funzionava, forse perché sto usando un doctype con cui funziona in quirk mode, volutamente, per risolvere un altro problema.


Aggiornato a mercoledì 4 Febbraio 2004. Stabilita la posizione dei nuovi contenuti e nuova pagina con lista corposa di font. Prossimo aggiornamento previsto tra un paio di giorni.

Piccolo passo avanti, c'è un'altra pagina con una lista molto più corposa di font tra cui scegliere, inoltre, da ora in avanti il testo inserito farà scalare in basso quello vecchio e separo i blocchi di contenuti con una linea orizzontale. In pratica sarà tipo un blog così tengo traccia dell'evoluzione passo passo del layout.

A che passo ora? Sistemare il file javascript con gli array? O mi dedico al menù, mi sa la prima che ho detto, così metto in un array tutti i colori con conseguente risparmio di codice e compattezza degli script e ne posso aggiungere di altri. Il menù non credo sarà una cosa semplicissima per quanto riguarda le sotto voci, non potrò utilizzare lo stesso sistema che uso per determinare il layout in quanto alcuni browser non lo supportano mentre supportano benissimo altri sistemi per i menù. Ci devo riflettere. L'ideale sarebbe un menù elaborato per i browser capaci e uno minimale per gli altri ma non è semplice farlo usando lo stesso codice. Per ora passo all'uso intensivo degli array e all'aggiunta di nuovi colori e quindi a una nuova pagina con una lista corposa di colori sul modello della lista dei font e poi affrontiamo il menù.

Ma perché sto scrivendo tutte queste cose invece di mettermi al lavoro? Boh? :)

La lista estesa dei font è molto provvisoria, cercherò di sistemarla dopo così per il momento mi concentro su altri aspetti del layout, per ora mi basta sapere che il lato tecnico è risolto, grazie a Dennis, un nick del forum di html.it, ho potuto mettere tutti i font dentro un array, risparmiando un bel po' di codice nel file javascript e quindi non appesantendo troppo il caricamento della prima pagina, la pagina è separata dal menù configurazione principale e per i soliti motivi di leggerezza, il codice per la lista estesa nella pagina è lunghetto e anche il css collegato che serve a visualizzare il nome dei caratteri con lo stesso carattere non è una piuma, e per comodità di navigazione, quando si vuole si può facilmente raggiungere la pagina con la lista senza averla sempre fra i piedi.

Mii, dimenticavo una cosa importantissima, grossa modifica al menù e al menù della configurazione del layout, ora con certe combinazione di colori ha la configurazione a linguette, tutto è stato determinato da un fastidioso bug di opera che visualizzava in modo imperfetto il menù delle configurazioni, l'avevo risolto ma inaspettatamente si è ripresenatato DOPO che già avevo messo online la pagina, nemmeno le indicazioni di Antos sono riuscite a sistemarlo così ho deciso di cambiarlo radicalmente, ora non sembra dare problemi ma mi fido poco. Bha ora infilo la vecchia pagina in una cartella e la linko da qui, e mi devo ricordare di aggiungergli un link per tornare alla versione corrente quindi prevedendo che anche questa finirà in una cartella provvedo a usare la voce Casa (Home page) come all'ultima versione, così è già pronta per diventare versione di passaggio. Ci devo mettere i numeri? ma quale numeri, magari dopo. Per ora tanto è tutto alfissima. Ma linkare qui le versioni precedenti non ha senso, i link si perderebbero nel mezzo della pagina, mhhh, mi sa che faccio un menù stile configurazione per le vecchie versioni, anche se la vedranno solo i browser adatti a tutte le funzioni di Gomma Layout essendo Gomma Layout dedicato a loro per ora può anda bene, quindi prima di passare alla lista estesa dei colori, menù vecchie versioni e link assoluti.


Online da Gennaio 2004. Aggiornato a Domenica 1 Febbraio 2004 - Risolto, pare il problema del cookie e ripristino una versione più stabile. Mi sa che presto adopererò le inclusioni in php. Per ora c'è solo questa pagina

Per ora niente di che, solo una pagina di prova, così posso testare un po' di cose, anche il testo è solo per fare i test e potrebbero essere non poche le imperfezioni, anche lo sfondo è molto provvisorio, non è il momento di perdere tempo con lo sfondo, anche i caratteri non sono codificati per le altre lingue, anche...

Come funzica tecnicamente? La pagina è costruita con abbondante uso di fogli di stile (css) e attraverso dei javascript posso permettere al visitatore di cambiare le impostazioni, semplice no? Seeee, considerando che sono poche settimane che ho messo da parte il mio editor visuale preferito e sono passato direttamente a xhtml e css senza passare dall'html, dovrei dire non direi ma in effetti se riesco ad andare avanti non tanto difficile deve essere, in effetti sono i css che usano un linguaggio molto semplice e comprensibile che fa sì che riesce a far produrre delle pagine relativamente complesse con pochissimo codice anche a chi di html ne sa davvero pochissimo. Il problema principale per me è javascript che non ne so nulla, infatti, tutti gli script che uso funzionano per la gentile collaborazione del forum di scripting di html.it .

Tuttora sono indeciso sulla larghezza standard della pagina, sarei orientato verso quella attuale settata all'80% della larghezza della finestra, ma non so se nei monitor più piccoli possa risultare troppo ristretta, il problema non si pone per chi può usare la modifica delle impostazioni, ma monitor piccoli dovrebbero essere proprio quelli associati a browser datati. Forse alla fine m'indirizzerò sullo standard delle pagine in percentuali che è 100% o poco meno.

Da fare: non ci voglio pensare, devo sistemare un bel po' di roba, devo vedere come poter far ristabilire le impostazioni Base qualora accidentalmente o no si scegliessero combinazioni non solo inadatte ma che rendono disagevole agire sul menù delle impostazioni, poi una sezione dei commenti non ce la vogliamo mettere? Insomma per ora passo alla fase dei test per l'attuale impostazione e poi passo al resto.

GommaLayout? Non sono stato io a cominciare, tutto è iniziato con un articolo di constile.org che istruiva su come consentire agli utenti di scegliere le dimensioni del carattere, ottimo, ma perché solo il carattere? E la pagina, e i colori? E il tipo dei caratteri, insomma una cosa tira l'altra, fino a che un altro consiglio di constile.org sull'uso delle immagini in percentuale mi ha suggerito l'idea della gomma e allora mi sono inventato questo nome che credo renda l'idea. Attualmente sono in discussione con Antos che promette riesce a farmi cambiare anche le impostazioni dei link e delle prime lettere altrimenti intoccabili con gli script che ho a disposizione, già ho trovato un altro script che mi permetterà con certe limitazioni di farlo ma credo che Antos sappia il fatto suo. Chi è Antos? Ah già, un nick di un utente del forum di html.it. Come il mio che è Jerry Masslo.

Limiti: solo i browser più recenti possono sfruttare queste funzionalità, mentre gli altri dovranno contentarsi di un'impostazione standard, e inoltre, devono avere abilitato javascript altimenti nisba, però il fatto che i caratteri rimangano ridimensionabili via browser, e vorrei vedere che in un layout gommoso non lo fossero, gli permette almeno l'elasticità standard delle pagine fatte con giudizio.

Un altro limite sono i cookie, molti utenti dovrebbero averli disabilitati per motivi di sicurezza, senza, ogni volta che si passa da una pagina all'altra o si ricarica la pagina si perdono le impostazioni scelte, soluzioni? Se si vuole avere pieno controllo dei cookie: usare un browser che permette di scegliere per ogni sito come trattarli, il cookie che uso, sempre preso dall'articolo di constile.org e adattato a tutti gli script, funziona in locale, cioè la pagina ricorda le impostazioni anche offline.

Qualcuno mi vuole scrivere? @ascriveme@ occhio che l'indirizzo è scritto in formato antispam e va corretto manualmente

gommoso